Marie Curie – nel paese della scienza

Marie Curie – nel paese della scienza

Una storia molto affascinante quella della scienziata di origine polacca; una storia di determinazione, di capacità, di costanza e di risultati incredibili. E di riferimenti etici fondamentali

.

Nella originalissima graphic novel proposta da @Orecchio Acerbo, editore sempre molto attento sia alla parte grafica, sia ai contenuti. In questo caso, dopo un iniziale flashback in cui conosciamo Marie a partire dalla sua infanzia a Varsavia assieme alle sue sorelle Zosia, Bronia, Hela, Mania, e al fratello Jozef in una casa in cui era massima l’attenzione alla formazione dei fig

 

li, con il  padre, professore di matematica e fisica intento, tutte le mattine del sabato, a leggere i grandi classici della letteratura ai figli; oltre ad avere uno studio ricco di attrezzatura da laboratorio di fisica. Almeno fino a quando la situazione economica non precipita, in seguito alla perdita del lavoro del padre. Seguiranno alcuni lutti molto dolorosi per Marie. E situazioni sempre difficili, con il padre non in grado di garantire gli studi ai figli. Marie non si perde d’animo e si organizza sia per guadagnare denaro, sia con la sorella Bronia con cui stringe un patto.

Caratteristica costante della vita della vincitrice di due Premi Nobel sarà la sua attenzione al carattere etico dell’apprendimento e della scienza. Si mostrò sempre pronta ad accogliere chi fosse interessato a studiare, oltre a considerare la scienza come patrimonio comune per il progressi dell’umanità. Per questo motivo non brevettò mai alcuna delle sua scoperte, concorde, in questo, con il marito Pierre Curie.

Testo ricco, emozionante e originale, da leggere tutto d’un fiato. E da far leggere a tutti, a partire dagli 8 anni circa; ma testo senza età, adatto a chiunque voglia confrontarsi con un gigante della scienza. E non solo.

admin

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *